loading

Sondaggio LA TV SECONDO GOOGLE


Anche in Italia è ora in vendita la chiavetta che trasforma ogni televisore in una smart tv capace di connettersi al web, smartphone e computer. Il mondo di internet e quello televisivo sono sempre più interconnessi.
Il nuovo dispositivo di Google si chiama Chromecast, è compatibile con qualsiasi televisore dotato di una porta Hdmi, può essere controllato da smartphone, tablet o laptop ed è acquistabile su Google Play Store ed Amazon.
Uno strumento per vedere i contenuti audio e video di smartphone/tablet/pc sul tv del salotto. Una sorta di risposta alla Apple Tv, ma a un prezzo molto più basso.
Negli Stati Uniti, dove Chromecast ha debuttato da tempo, è un ottimo ed economico mezzo per i consumatori per portare in salotto una buona quantità di contenuti multimediali a pagamento e legali. In Italia ancora non esiste nulla di tutto ciò.
Per ora le funzionalità sono molto incomplete ma può essere una buona risorsa per chi spesso deve mostrare foto/video sul televisore anche per lavoro, in demo pubbliche, o per chi vuole vedersi qualche novità cinematografica in salotto e non dispone di altri sistemi (digitali, tipo Apple Tv, o “televisivi” tipo Sky/Mediaset Premium).
Chromecast ha un grande vantaggio: costa solo 35 euro. Inoltre l’esperienza d’uso finalmente è quella cui siamo abituati con lo smartphone/tablet. Le app per ora sono poche, ma quelle in arrivo non potranno che migliorare l’esperienza. Il limite riguarda i contenuti, manca, infatti, un servizio di streaming per i film ma si pensa che arriverà a breve. Nel frattempo però sono ci sono Infinity di Mediaset, Chili tv, Cubo di Telecom, presto Sky Online ed è lecito pensare che qualcuno di loro finirà su Chromecast. Detto questo, per chi ha una tv con Hdmi, la chiavetta di Google è una soluzione semplice. Un altro vantaggio è la compatibilità con diverse piattaforme: la Apple tv, per esempio, ha più funzioni ma è chiusa nell’ecosistema di Cupertino, oltre a costare 109 euro. Un piccolo grande vantaggio per i consumatori di contenuti multimediali italiani.

Sei favorevole al costante avvicinamento di TV ed Internet o devono rimanere due realtà separate ciascuna con le proprie peculiarità?

 
 

Sondaggi

GOOGLEradioutenti tvsondaggitv

I commenti sono disabilitati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi